Abbondanza rispetto a cosa?


Ieri mi sono trovato a riflettere sul livello delle mie vibrazioni. Mi sono chiesto a che punto mi trovassi, e se non stessi addirittura imboccando la strada sbagliata. Ad un certo punto delle mie riflessioni, mi è sembrato evidente l’allontanamento dal focus e sono felice di essermene accorto.

Le visite del blog non stavano aumentando come invece mi ero aspettato. Contavo sull’aumento dei fan su Facebook, mentre, dopo i primi riscontri, tutto si è fermato.

A un certo punto mi sono chiesto:  “abbondanza rispetto a cosa?”

E’ grazie a questa domanda che sono riuscito gradualmente ad uscire dal loop di negatività e ripenso al video che ho postato sul mio canale Youtube: quella straordinaria animazione che ci accompagna dal momento in cui viene piantato il seme nel terreno, fino al momento in cui, dopo decine di anni, quel seme si trasforma in un albero maestoso, ricco di foglie e rami.

Eccolo, per chi non l’avesse ancora visto:

Si tratta di un bell’esempio di crescita e prosperità. Raggiunta negli anni però e con la benedizione di madre natura che meglio di tutto e di tutte conosce i tempi giusti affinché quel seme diventi un albero!

Mi piace pensare che quei nove fan possano rappresentare un piccolo seme.

E la stessa cosa vale per i bei commenti lasciati da Francesco Fornaro, da Laura, da Cristiane e da Edyta.

E poi, fra dieci giorni, lancerò il mio primo Contest!

Capisco, quindi, che di tutte queste ho motivo di essere felice e grato, perché si tratta di riscontri concreti a ciò che sto facendo e, come tali, vanno vissuti con entusiasmo.

Non serve, quindi, avere un milione di fan per poter parlare di abbondanza e prosperità, così come per qualsiasi altra cosa : credo che se si paragona la prosperità a qualcosa che è sempre migliore di quello che si ha, si incorre in un errore.

L’abbondanza che tanto desideriamo e che, in qualche modo, ci aspettiamo di ricevere, è quanto già c’è nel nostro cuore e nella nostra parte più intima e vera. Se la cerchiamo, sarà impossibile non vederla.

Chi non ha mai sentito il detto: “chi semina raccoglie”?

Nel contesto che tanto ci interessa, potremmo rifrasarlo, affermando che “chi semina fiducia, raccoglie abbondanza”. 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...