Com’è la donna del terzo millennio?


L’altro ieri Laura ha lasciato sulla mia fan page un bel commento. Lungo, ancorché intenso e pieno di pensieri che fanno di lei una donna del terzo millennio!

Ma chi è, dunque, la donna del terzo millennio? E’ questo che Laura chiede. Scusami Laura, e scusate voi tutte donne se il mio precedente articolo parlava di “uomo” del terzo millennio. Non voleva chiaramente essere un atto maschilistico (o onor del vero mi sento più femminista che maschilista…). In realtà mi riferivo all’uomo non inteso come essere umano di genere maschile, bensì parlavo dell’umanità in senso più generico.

Posso comunque dire, se volessimo indagare sulle peculiarità di una donna che, a mio avviso, la donna del terzo millennio ha in comune molte qualità con l’uomo del terzo millennio. Per esempio, Laura conferma di avere determinati valori e dimostra un grande amore nei confronti della persona con cui condivide molte cose da un ormai vent’anni (complimenti, non è da tutti!!).

Anche la donna del terzo millennio, così come l’uomo, è ordinaria e, al tempo stesso, straordinaria.

Ha cura dei dettagli, senza per questo essere maniacale e senza pretendere di avere sempre e a tutti i costi il controllo su tutto e su tutti. Il suo desiderio riguardo all’ordine delle cose è più legato alla necessità di stabilire la pace e l’armonia nell’ambiente circostante e, soprattutto, dentro di sé.

La donna del terzo millennio non ha bisogno di fare una liposuzione per farsi amare dalla persona con cui sta, perché sa di essere amata indipendentemente dal proprio aspetto fisico. Non si convince quindi del fatto che un intervento di chirurgia estetica sia la “conditio sine qua non” essere accettata dalla società. Se si mette a dieta e fa uno sport è perché desidera essere attraente verso chi ama e per l’amore per il proprio corpo. Anche se non perderà un etto, la donna del terzo millennio non ne farà una malattia, perché il sovrappeso non è una clausola risolutoria nella vita delle persone normali, e saprà sorridere dei suoi difetti ed amarli.

La donna del terzo millennio sa essere determinata e sa esattamente la strada che deve intraprendere per raggiungere i propri obiettivi, ma non ha manie di arrivismo e non raggiunge le proprie mete a discapito degli altri. Ha, anzi, una straordinaria capacità di rinuncia, se capisce che le sue scelte potrebbero ferire le persone che ama.

La donna del terzo millennio è una donna che ama i propri figli e li mette davanti a tutto. Però non le chiedete di rinunciare ad un aperitivo con le amiche perché la annientereste.

La donna del terzo millennio ha grande fiducia negli altri. Anche quando viene ferita o delusa, non si arrende mai e cerca sempre il buono negli altri.

E’ importante che siate donne del terzo millennio. Questo articolo è dedicato a tutte voi con grande amore, perché senza di voi non ci sarebbe vita e, prima o poi, il mondo finirebbe.

Guardate avanti con fiducia e iniziate un processo di ristrutturazione da voi stesse. Producete dentro di voi i sentimenti che vorreste fossero riflessi all’esterno e capirete che non siete sole (così come non è solo l’uomo del terzo millennio).

Ricordatevi, sempre, sempre, sempre, che siete creature speciali!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...