Un grande pensiero rivolto ai morti, ma anche un grande incoraggiamento ad essere veramente VIVI!

Cose da Blog

Il culto dei morti è tra i più antichi.
Personalmente non amo molto come si svolge, considerando le tombe come elementi vuoti.
Il pensiero di coloro che furono deve trovarsi in ogni cosa, magari in un ricordo, in un paesaggio, sicuramente deve essere nella cura di chi ci sta accanto, i consorti, i figli, perché non ha senso aver cura dei morti senza poi pensare ai vivi.

Troppi ancora rimangono ancorati al passato. Alla vita che fu, ai morti, ai sensi di colpa. Ma che senso ha rimanere ancorati a un passato che non può più essere modificato? Cosa vuol dire provare un senso di colpa per gli errori fatti, quando poi non nasce una quotidianità dei gesti che dimostra che abbiamo imparato?
Provo una grande tristezza a parlare di questo atteggiamento. Queste penose persone mai vive che come ombre sfilano davanti alle tombe e rendono uno sterile omaggio a…

View original post 206 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...