Perché accusarsi?


Non è che ami molto il termine “accusa”. Mi sa di tribunale e di condanna.

Il fatto è che al momento non me ne viene in mente uno che possa essere più appropriato. Sta di fatto che, più di un anno fa, fui “accusato” di aver perso un documento. A distanza di un anno, il documento spuntò nuovamente, ma non ero stato io ad averlo perso.

Peccato che, nel frattempo, mi ero assunto una responsabilità che non era la mia e mi ero anche sentito profondamente in colpa.

Ma il punto non è questo. Il punto è anche la domanda: “perché accusarsi?”

Sì, siamo proprio sicuri di avere una colpa, o di essere la causa di un disguido, o di un problema, o di qualcosa d’altro? Non datelo mai per scontato ragazzi. Io non sono un essere perfetto, anche io commetto i miei errori. Però, nel momento in cui sono convinto di una cosa, o meglio, quando sono convinto di non aver commesso quell’errore, evidentemente c’è una vocina dentro di me che mi suggerisce la risposta giusta.

Quindi, in sostanza, evitare di accusarsi è consigliato. Lo è anche nei casi in cui l’errore si è effettivamente commesso. Anche perché, molto spesso, l’errore per come lo viviamo noi non è mai l’errore come può essere pesato dagli altri. Ognuno ha il proprio metro di giudizio: il nostro mondo è bello proprio per questo.

Ricordatevi che la mappa non è il territorio!

Vi auguro una splendida giornata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...