Thanksgiving Friday #3


All’indomani dell’ultimo Thanksgiving Friday, mi sono svegliato con un forte mal di testa, cosa di cui, ahimé, soffro ormai da circa vent’anni.

Per i più è forse difficile trovare un motivo di dire grazie. Nel mio caso, ad esempio, non si tratta quasi mai di leggeri e sostenibili cerchi alla testa, ma di veri e propri attacchi di emicrania, durante i quali non sopporto la luce e il minimo rumore mi fa letteralmente saltare in aria. Nei casi peggiori, raggiungo l’apice quando vomito.

C’è però un modo di esserne felici, guardando le cose da un altro punto di vista. E si tratta del momento in cui i dolori scompaiono.

Purtroppo, ci sono persone che lasciano questa terra in preda a dolori che, probabilmente, sono mille volte più forti di quelli a cui, chi soffre di emicrania come me, deve sottostare ciclicamente. E queste persone pagherebbero a peso d’oro affinché il loro male potesse, come per miracolo, scomparire o, alla peggio, trasformarsi in un doloretto temporaneo. Invece se ne andranno.

E’ il caso della moglie di una persona che conosco, alla quale hanno dato un mese di vita. Diagnosi: tumore maligno al cervello. Mi riprometto di pensare a lei ogni volta in cui dovessi iniziare a lamentarmi per quel mal di testa sporadico, pensando che lei lascerà non solo il marito ma, ancor peggio, anche una figlia piccola: entrambi dovranno a lungo convivere con il dolore causato dalla sua definitiva assenza.

Fa bene allora Diemme ad alzarsi la mattina ed iniziare ad elencare le cose per cui essere grata. Tutti dovremmo farlo, a maggior ragione chi, come noi, ha un blog. Per dirlo a tutti, per sentirci bene e per far sentire bene chi legge, per convincere il maggior numero di persone possibile che dovremmo essere profondamente grati anche solo per esserci svegliati questa mattina, per avere aria da respirare, per sapere che la nostra vita non sta per finire, ma magari oggi è ricominciata un’altra volta.

L’elenco può andare avanti all’infinito. Vorrei riempire decine di righe con i motivi per cui essere grato oggi e sono certo del fatto che non avrei problemi a farlo. Il tempo, tuttavia, è tiranno e le cose da fare sono molte. Non potevo, d’altra parte, venire meno alla promessa che, tre settimane fa, ho fatto a me stesso, di presentarmi qui ogni venerdì esprimendo almeno una delle migliaia di ragioni per cui esser grato.

E anche questo venerdì sono felice di aver rispettato il patto con me stesso e con voi.

GRAZIE.

images

 
“Se vuoi vedere l’arcobaleno… devi sopportare la pioggia.”
(Dolly Parton)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...